Pubblicato il

Calorie Ciliegine di Latte di Bufala

Quante calorie contiene una Ciliegina di Latte di Bufala?

Una Ciliegina di Latte di Bufala da 25 g contiene mediamente 68 calorie (Kcal).

Valori nutrizionali mediPer 100 g di prodottoPer 1 Ciliegina da 25 g
Energia272 Kcal68 Kcal
Grassi21 g5,3 g
Carboidrati1,1 g0,3 g
Proteine13 g3,3 g

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato un articolo sulle calorie della Mozzarella di Latte di Bufala, confrontandole anche con quelle del Fior di Latte. Puoi leggerlo qui.

Pubblicato il

Calorie de La Zizzona di Battipaglia

La Zizzona di Battipaglia

Quante calorie contiene La Zizzona di Battipaglia?

La Zizzona di Battipaglia contiene mediamente 272 calorie (Kcal) ogni 100 g.

Valori nutrizionali mediPer 100 g di prodotto
Energia272 Kcal
Grassi21 g
Carboidrati1,1 g
Proteine13 g

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato un articolo sulle calorie della Mozzarella di Latte di Bufala, confrontandole anche con quelle del Fior di Latte. Puoi leggerlo qui.

Pubblicato il

Calorie Bocconcini di Latte di Bufala

Calorie Bocconcini di Latte di Bufala

Quante calorie contiene un Bocconcino di Latte di Bufala?

Una Bocconcino di Latte di Bufala da 50 g contiene mediamente 136 calorie (Kcal).

Valori nutrizionali mediPer 100 g di prodottoPer 1 Bocconcino da 50 g
Energia272 Kcal136 Kcal
Grassi21 g10,5 g
Carboidrati1,1 g0,6 g
Proteine13 g6,5 g

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato un articolo sulle calorie della Mozzarella di Latte di Bufala, confrontandole anche con quelle del Fior di Latte. Puoi leggerlo qui.

Pubblicato il

Calorie di una Mozzarella di Latte di Bufala da 125 g

Calorie di una Mozzarella di Latte di Bufala da 125 g

Quante calorie contiene una Mozzarella di Latte di Bufala da 125 g?

Una Mozzarella di Bufala da 125 g contiene mediamente 340 calorie (Kcal).

Valori nutrizionali mediPer 100 g di prodottoPer 1 Mozzarella da 250 g
Energia272 Kcal680 Kcal
Grassi21 g52,5 g
Carboidrati1,1 g2,75 g
Proteine13 g32,5 g

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato un articolo sulle calorie della Mozzarella di Latte di Bufala, confrontandole anche con quelle del Fior di Latte. Puoi leggerlo qui.

Pubblicato il

Calorie di una Mozzarella di Latte di Bufala da 250 g

Calorie Mozzarella di Latte di Bufala da 250 g

Quante calorie contiene una Mozzarella di Latte di Bufala da 250 g?

Una Mozzarella di Bufala da 250 g contiene mediamente 680 calorie (Kcal).

Valori nutrizionali mediPer 100 g di prodottoPer 1 Mozzarella da 250 g
Energia272 Kcal680 Kcal
Grassi21 g52,5 g
Carboidrati1,1 g2,75 g
Proteine13 g32,5 g

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato un articolo sulle calorie della Mozzarella di Latte di Bufala, confrontandole anche con quelle del Fior di Latte. Puoi leggerlo qui.

Pubblicato il

Riapre la vendita online!

Vendita online

Gentili clienti,
in questi difficilissimi giorni in cui siamo tutti più lontani l’uno dall’altro, abbiamo lavorato forsennatamente per ridurre, almeno virtualmente, le distanze tra noi e voi.

Lo abbiamo fatto comunicando tramite i nostri canali social, ma anche stravolgendo la nostra organizzazione interna, così da poter tornare a portare il nostro prodotto direttamente sulle vostre tavole.

All’inizio di Marzo infatti avevamo deciso di chiudere il nostro e-commerce per evitare i forti ritardi dovuto al sovraccarico dei corrieri.

Oggi, finalmente, il nostro e-commerce riapre!

Riapre, ma solo parzialmente! In questo periodo, non potendo avvalerci dei soliti servizi di trasporto, utilizzeremo un servizio alternativo. Per utilizzarlo é per noi necessario che tutti i pacchi siano uguali e che contengano una quantità minima di prodotti, senza eccezioni.

Per questo abbiamo ideato un box che abbiamo chiamato #iorestoacasa Box.

#iorestoacasa Box: la tua scorta di latticini

Nell’ideare questo box abbiamo pensato a tutto ciò di cui potrebbe aver bisogno una famiglia e abbiamo inserito anche due grandi novità: la Stracciata di Bufala e il Caciocavallo di Latte di Mucca stagionato in Grotta (prodotto dal Caseificio Artigiana).

Pubblicato il

Mozzarella: i falsi miti più comuni

Mozzarella: mozzatura manuale

Attorno al mondo della Mozzarella – e in particolare a quella di Latte di Bufala – girano tanti falsi miti. Prendiamo in considerazione i più comuni e sfatiamoli uno ad uno!

“La Mozzarella 100% Latte di Bufala non si può fare”

Il primo falso mito é anche il più odioso per chi produce la vera Mozzarella di Latte di Bufala. Come abbiamo ampiamente spiegato in un articolo dedicato, la Mozzarella 100% Latte di Bufala si può e si deve fare!

I sostenitori di questo falso mito sono convinti che la Mozzarella 100% Latte di Bufala non si possa fare perché “il latte di bufala sarebbe troppo grasso” o “il sapore sarebbe troppo intenso” o perfino “troppo amaro” o addirittura “la mozzarella sarebbe indigesta”.

Tutto ciò é assolutamente falso! La Mozzarella 100% Latte di Bufala si fa da secoli.

Se non ti fidi, basta leggere gli ingredienti in etichetta! (Approfondimento qui)

“La Mozzarella di Latte di Bufala è naturalmente senza lattosio”

Anche questo falso mito è abbastanza diffuso, ma che si basa su una mezza verità: la Mozzarella di Latte di Bufala contiene in effetti poco lattosio, ma non in misura talmente bassa da poter essere definita senza lattosio.

Per fortuna però esiste anche la Mozzarella Senza Lattosio di Latte di Bufala, ottenuta mediante l’utilizzo dell’enzima lattasi.
Sul nostro e-commerce è acquistabile in due pezzature:

“La Mozzarella di Latte di Bufala é più calorica della Mozzarella di latte vaccino”

Chi, andando dal dietologo, non si é visto prescrivere una dieta che consentisse sì una porzione di Mozzarella, MA «che non sia di latte di bufala»?

Ciò che viene da pensare é quindi che la Mozzarella di Latte di Bufala sia più calorica della Mozzarella di latte vaccino! In realtà non é così: a livello calorico, i due prodotti sono veramente simili.

100 g di Mozzarella di Latte di Bufala contengono mediamente 270 Kcal, mentre 100 g di Mozzarella di latte vaccino (Fior di latte) contengono mediamente 253 Kcal. Una differenza davvero minima e trascurabile!

Ma allora perché i dietologi si ostinano a preferire il Fior di Latte alla Mozzarella di Latte di Bufala?
Il motivo risiede nella più alta percentuale di grassi di quest’ultima (circa 21% contro il 15/16% del Fior di Latte).

Se vuoi approfondire l’argomento, ti consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato: Le calorie della Mozzarella di Latte di Bufala e i valori nutrizionali

“Per fare la Mozzarella è necessario l’acido citrico”

Una delle fasi più importanti del processo di lavorazione della Mozzarella di Latte di Bufala é senz’altro la cagliatura ovvero il processo che trasforma – mediante l’utilizzo del caglio – il latte di bufala in cagliata.
Per fare arrivare la cagliata alla giusta acidità per essere lavorata ci sono due modi: o si aggiunge il sieroinnesto (siero derivante dalla cagliatura del giorno prima) o si aggiunge l’acido citrico.

Il metodo con acido citrico – conveniente perché riduce moltissimo i tempi – è decisamente più affine alle logiche industriali e appiattisce il sapore della mozzarella.

Il metodo con sieroinnesto invece dona gusto e consistenza alla mozzarella, grazie sia alla lentezza del processo (circa 4 ore) sia all’azione dei batteri lattici naturalmente presenti in esso.

Noi, come tantissimi caseifici della nostra zona, usiamo il metodo tradizionale con sieroinnesto. Quindi no, l’acido citrico non é necessario: usarlo o meno è una scelta!

Pubblicato il

Mozzarella 100% Latte di Bufala? Si può e si deve fare!

Bufala in allevamento

Mozzarella 100% Latte di Bufala: si può fare?

A proposito di bufale, vogliamo sfatare una bufala – intesa come falsa credenza – che tormenta il nostro settore, secondo cui la mozzarella 100% latte di bufala non si possa fare e secondo cui si debba utilizzare necessariamente una percentuale di latte di mucca.
La motivazione principale dei sostenitori di tale tesi è che “il latte di bufala sarebbe troppo grasso” o “il sapore sarebbe troppo intenso” o perfino “troppo amaro”.

È assolutamente falso!

La Mozzarella 100% Latte di Bufala si può fare e la si fa da secoli!

Il termine Mozzarella nasce per indicare la Mozzarella 100% Latte di Bufala

Il termine MozzaMozzata e infine Mozzarella è nato intorno all’anno 1000 per dare un nome a questo strano formaggio di forma sferica e colore perlaceo, venuto fuori dall’ingegno dei monaci benedettini del convento di San Mattia, nei pressi del villaggio di Battipaglia, costruito ai margini delle antiche paludi dove pascolavano le bufale allo stato brado.

Essendo esse di indole pacifica, si lasciavano avvicinare facilmente dai monaci, i quali presero a mungerne il latte e si accorsero, quindi, che questo, a differenza del latte di mucca, era molto più dolce, più bianco, più pannoso e consistente e iniziarono di trasformarlo nel formaggio che oggi conosciamo come Mozzarella di Latte di Bufala, prodotta fin dalle origini utilizzando esclusivamente il latte di bufala.

Un po’ di nomenclatura

La confusione e la diffusione di leggende metropolitane sono anche favorite dall’ambiguità del termine “mozzarella”.
Infatti, come puntualmente riportato anche dal vocabolario Treccani, nel linguaggio comune con questo termine ci si può riferire a tre prodotti differenti:

  • Fior di latte (o semplicemente mozzarella o mozzarella di latte vaccino): è una mozzarella prodotta esclusivamente con latte di vacca.
  • Mozzarella mista (o mozzarella misto bufala o mozzarella con latte di bufala): è una mozzarella prodotta con una percentuale di latte di vacca e con una percentuale di latte di bufala.
  • Mozzarella 100% Latte di Bufala (o semplicemente mozzarella di latte di bufala): è una mozzarella prodotta esclusivamente con latte di bufala.

Facciamo notare che una mozzarella denominata “Mozzarella CON latte di bufala” è un prodotto totalmente diverso rispetto alla “Mozzarella DI latte di bufala”. La prima infatti è una mozzarella mista, la seconda una mozzarella 100% latte di bufala.

Ma allora come riconoscere una Mozzarella 100% Latte di Bufala?

La domanda dunque sorge spontanea: in questo caos di nomi, come distinguere una Mozzarella 100% Latte di Bufala da una mozzarella mista o da un fior di latte?

Il metodo più semplice per non sbagliarsi è leggere gli ingredienti in etichetta.

Infatti:
Una mozzarella 100% latte di bufala riporterà in etichetta tre soli ingredienti: latte di bufala, caglio e sale.
Una mozzarella “misto bufala” riporterà in etichetta i seguenti ingredienti: latte di vacca, latte di bufala, caglio, sale.
Un fior di latte riporterà in etichetta i seguenti ingredienti: latte di vacca, caglio, sale.

Ci si può fidare delle etichette?

Assolutamente sì.
Infatti, se in una mozzarella si riscontra anche solo una minima percentuale di ingredienti diversi da quelli indicati in etichetta, si incorre in gravi sanzioni di natura economica e penale.
E, oltre alle procedure di autocontrollo imposte dall’HACCP, i controlli a campione da parte delle autorità sono frequenti e severi. Non avvengono infatti solo presso il luogo di produzione, ma possono avvenire anche presso qualsiasi rivenditore in qualsiasi parte d’Italia.

Quindi, anziché fidarsi dell’amico mastro casaro di turno, iniziamo a fidarci della serietà dei controlli e della legge italiana, che in ambito alimentare – secondo nostro parere – non è seconda a nessuna.

Pubblicato il

Ritorna la 3a edizione della Festa della Zizzona di Battipaglia

Festa della Zizzona di Battipaglia 2018

Dal 24 al 26 agosto 2018 si terrà a Battipaglia la terza edizione della Festa della Zizzona allestita all’interno dello stadio Pastena. L’evento, patrocinato dal Comune di Battipaglia, è organizzato dalla Pro loco ‘A Castelluccia, diretta da Adriana Silvana Minella, e dal caseificio La Fattoria dei Fratelli Paraggio, main sponsor dell’evento nonché titolare del marchio registrato La Zizzona di Battipaglia®. A supporto dell’evento il gruppo Guastafeste.

L’evento nasce per festeggiare il successo de La Zizzona di Battipaglia®, la celebre mozzarella del Caseificio La Fattoria, che sta spopolando non solo in Italia ma in Europa grazie alla sua forma spiritosa e al suo gusto inconfondibile. Un prodotto caseario che ha attirato l’attenzione di importanti trasmissioni Rai come Linea Verde le cui telecamere, nei mesi scorsi, hanno fatto tappa al caseificio La Fattoria dedicando un ampio spazio al metodo di produzione del pregiato formaggio a pasta filata.

La Zizzona ha, inoltre, debuttato nell’area Vip Lounge dello stadio Olimpico di Roma grazie a Mercerie Eventi ed Rcs75. Una sponsorizzazione pre partita con la Lazio che andrà avanti tutto l’anno per la promozione dei prodotti campani.

Tre serate ricche di appuntamenti e di ospiti illustri: si parte venerdi 24 agosto con l’inaugurazione della manifestazione alle ore 18 in presenza delle autorità, seguirà l’apertura dell’area gastronomica e lo spettacolo di musica popolare a cura del gruppo Settebocche che si alternerà alla gara a premi il Bufalone, concorso dei mangiatori di Zizzona (ci si potrà prenotare da venerdi all’ingresso dello stadio). il Campionato Mondiale dei Mangiatori di Zizzona® sarà animato dal giornalista Peppe Iannicelli.

Sabato 25 agosto sarà protagonista Luca Sepe, cantante, imitatore e speaker di Radio Kiss Kiss. Tante le attrazioni: lo spettacolo del gruppo Tammorrasìa, le dimostrazioni dell’arciere Angelo Sorbillo i gonfiabili per i bambini e il concorso Donna Zizzona talento e simpatia.

Domenica 26 agosto sarà ospite il cantante Federico Salvatore. Inoltre i tre vincitori della gara dei mangiatori di Zizzona del venerdi, sfideranno Luciano Mallardo, foodblogger. Mallardo è già campione mondiale per aver consumato, lo scorso anno, una Zizzona di 1 kg nel tempo record di 1 minuto e 33 secondi. Le tre serate saranno presentate da Romina Rosolia, speaker di Radio Castelluccio.

Tre giorni di spettacolo all’insegna della spensieratezza e del buon cibo, con un menù alla portata di tutti e che vedrà La Zizzona® presentarsi in diverse combinazioni gastronomiche.

Il tutto sarà documentato dalle dirette di Radio Castelluccio, della web radio Pitt&Food e dalle pagine Facebook di ciascun ospite, oltre che da quella ufficiale deLa Zizzona di Battipaglia®, che ha ormai superato l’ambito traguardo dei 150 mila fan. L’ingresso della manifestazione è gratuito.

Il sito ufficiale dell’evento www.festadellazizzona.it

Pubblicato il

Intervista a Il Conte Food Blog

Francesco Pio Figliola alias Il Conte

In occasione dell’importante traguardo dei 25mila follower sulla sua pagina Instagram, abbiamo voluto scambiare quattro chiacchiere con Francesco Pio Figliola, creatore de Il Conte Food Blog, una pagina Instagram emergente che presenta ai suoi followers contenuti e prodotti di qualità.

Incontriamo Francesco in un bar di Battipaglia: ha 22 anni (ma dall’atteggiamento ne dimostra qualcuno in più) ed è originario di Agropoli (SA). È raro incrociarlo da queste parti, perché il suo lavoro – fotografo professionista – lo porta a girare tutta l’Italia per 365 giorni l’anno.

Un sorso di caffè e ci racconta con occhi vispi e fare sicuro come i social network rappresentino per lui il mezzo per coniugare le sue due più grandi passioni – la fotografia e la cucina – «non troppo lontani, perché accomunati dalla ricerca della bellezza e della naturalità.»

Ma procediamo con ordine.